Home Attualità Treno deragliato nel Milanese: tre morti e 46 feriti

Treno deragliato nel Milanese: tre morti e 46 feriti

CONDIVIDI
treno deragliato milano

Treno deragliato vicino a Milano. Un pezzo di binario si è staccato dalla linea

Gravissimo incidente ferroviario nel Milanese. Secondo il bilancio corretto dalla Prefettura e dal centro di coordinamento dei soccorsi, ci sono tre vittime accertate (tutte donne), 5 feriti molto gravi e 46 persone ricoverate negli ospedali della zona a causa del deragliamento, alle 6.57 di questa mattina tra Pioltello e Segrate, alle porte di Milano, di un convoglio di Trenord. Il convoglio era partito da Cremona e diretto a Milano Porta Garibaldi. Terminate le operazioni per estrarre i feriti dalle lamiere dei vagoni deragliati, i feriti sono stati trasportati in diversi ospedali. «Quattro sono in codice rosso e nessuno è più in pericolo di vita», come detto dal prefetto di Milano, Luciana Lamorgese. Anche se le cause complessive non sono ancora chiare, c’è stato, come dichiarato da Vincenzo Macello, responsabile di Rfi della Lombardia, il cedimento di un tratto di rotaia circa due chilometri e 300 metri prima del luogo dell’incidente.

Il deragliamento del treno regionale 10452 di Trenord è avvenuto nei pressi della stazione di Pioltello Limito, nel milanese. A causa del deragliamento del treno, fra Milano e Brescia il traffico ferroviario è sospeso sia sulla linea direttissima , sia sulla linea “lenta”. Sono fermi anche i treni di Trenitalia, secondo quanto si apprende da Rete Ferroviaria Italiana (gruppo Fs). L’individuazione delle cause del deragliamento «è attualmente al centro delle indagini condotte dall’Autorità giudiziaria, delle competenti autorità ministeriali e di Rfi», si legge in una nota di quest’ultima. «Dai primi accertamenti tecnici – dice Rfi – è emerso un cedimento strutturale sulla rotaia circa 2 km prima del luogo dello svio». L’ipotesi di reato su cui indaga l’autorità giudiziaria è disastro colposo.

Fonte: Il Sole 24 Ore