Home Attualità Frattamaggiore, rapina finisce in tragedia. Gioielliere uccide uno dei banditi

Frattamaggiore, rapina finisce in tragedia. Gioielliere uccide uno dei banditi

CONDIVIDI
rapina frattamaggiore

Frattamaggiore, una rapina ad una gioielleria finisce in tragedia. Il proprietario uccide uno dei malviventi, aveva solo 26 anni

FRATTAMAGGIORE, NAPOLI – Una tentata rapina finita nel sangue. Tre rapinatori, muniti di maschere di carnevale, tentano la «spaccata» nella gioielleria Corcione, al corso Durante di Frattamaggiore. Il titolare è intervenuto ingaggiando una violenta colluttazione con uno dei malviventi, che ha sparato due volte. Il gioielliere ha reagito con la sua pistola legalmente detenuta, esplodendo un solo colpo che ha ucciso all’istante Raffaele Ottaiano, 26 anni di Caivano, già noto alle forze dell’ordine, che è stramazzato sul marciapiedi, a pochi metri da un negozio di abbigliamento affollato di mamme e bambini.

Un ispettore di polizia libero dal servizio, che si trovava sul posto, è riuscito a disarmare e a bloccare Luigi Lauro, 28 anni, residente a Crispano, che aveva precedenti contro il patrimonio. Il 28enne aveva una pistola calibro 9×21 con il colpo in canna. Il terzo complice della banda è riuscito a scappare. I tre erano giunti sul luogo della rapina in sella a due scooter, trovati a pochi passi dalla gioielleria.

Fonte: il Mattino